Trattamento graffiti

Tre tipi di trattamento graffiti

Immagine di un graffito

Superfici nerastre e screpolate, con colature color ruggine ed “evoluzioni” di tutti i colori tracciate con vernici spray fanno ormai parte del paesaggio urbano.
Per la rimozione graffiti sono stati impiegati finora due tipi di trattamento graffiti.

  • Il primo di tipo: “fisico”, consiste nello “sparare” una gran massa di granelli di sabbia, ad alta pressione, contro le superfici contaminate.
  • Il secondo di tipo: “chimico” utilizza miscele di solventi organici ed altri agenti attivi, in genere sotto forma di gel che vengono spalmati sulle macchie, lasciati agire per un certo tempo e poi rimossi con getti d’acqua ad alta pressione.

Esiste tuttavia una terza soluzione per il trattamento graffiti che utilizza un sale di sodio bicarbonato sciolto in acqua oltre il limite della saturazione, combinato con un’apparecchiatura ad aria compressa che eroga la soluzione sulla superficie.